Introduzione in italiano

Italiano Elefen
La lingua franca nova (“elefen”) è una lingua progettata per essere veramente semplice, regolare e facile da imparare per le comunicazioni internazionali. Ha un certo numero di caratteristiche: Lingua Franca Nova (“elefen”) es un lingua desiniada per es vera simple, coerente, e fasil aprendeda, per comunica internasional. Lo ave cualias diversa:
1. Ha un numero limitato di fonemi. Suona simile all’italiano o allo spagnolo. 1. Lo ave un cuantia limitada de fonemes. Lo sona simil a italian o espaniol.
2. È scritta foneticamente. Nessun bambino deve perdere molti anni a studiare le eccezioni. 2. Lo es scriveda como lo sona. No enfante debe perde multe anios en studia esetas.
3. Ha una grammatica davvero semplice e regolare, simile ai creoli del mondo. 3. Lo ave un gramatica vera simple e coerente, simil a la creoles de la mundo.
4. Ha un gruppo limitato e completamente regolare di affissi produttivi per creare parole nuove. 4. Lo ave un grupo limitada e tota coerente de afisas produinte per crea parolas nova.
5. Ha regole ben definite per l’ordine delle parole, come molte lingue maggiori. 5. Lo ave regulas bon definida per la ordina de parolas, como multe linguas major.
6. Ha una lista di parole fondate sulle lingue romanze moderne. Queste lingue sono comuni ed influenti, e hanno contribuito alla maggior parte delle parole inglesi. 6. Lo ave un lista de parolas fundida en la linguas romanica moderna. Esta linguas es comun e influosa, e ia contribui la parte major de parolas engles.
7. È progettata per accettare naturalmente i termini tecnici dal latino e dal greco, comuni nel mondo. 7. Lo es desiniada per aseta natural la parolas tecnical de latina e elenica, comun tra la mundo.
8. È progettata per sembrare “naturale” a coloro che capiscono le lingue romanze, ma non è meno facile per gli altri. 8. Lo es desiniada per apare “natural” per los ci comprende la linguas romanica, ma lo no es min fasil per otras.
Speriamo che l’elefen ti piaccia! Nos espera ce tu va gusta elefen!

Le nozioni di base

L’alfabeto e la pronuncia

Lettera Pronuncia
a a
b b
c dura, come c di “cane”
d d
e e
f f
g dura, come g di “gatto”
h come in inglese
i i
j come in francese
l l
m m
n n
o o
p p
r r
s dura, come s di “sasso”
t t
u u
v v
x come sc di “sciarpa”
z dolce, come s di “rosa”

Ordine delle parole

soggetto – verbo – complemento oggetto:

particelle – sostantivo – aggettivi:

ausiliari – verbo – avverbi:

preposizione – sostantivo:

La grammatica

-s (o - es dopo le consonanti) forma il plurale dei sostantivi:

ia forma il tempo passato dei verbi:

va è il tempo futuro dei verbi:

ta è il modo condizionale (facoltativo):

Un verbo può seguire un altro se ha lo stesso soggetto:

I verbi intransitivi diventano causativi semplicemente aggiungendo un complemento oggetto:

Aggiungi -nte ad un verbo per fare il participio presente, che funge da aggettivo o sostantivo:

Aggiungi -da ad un verbo per fare il participio passato, che funge da aggettivo o sostantivo:

Un verbo può essere usato come sostantivo così com’è:

Un aggettivo può essere usato come sostantivo nello stesso modo:

Gli avverbi sono identici agli aggettivi:

Per fare una domanda, comincia con una parola interrogativa o con esce, e termina con un punto interrogativo:

Alcuni prefissi utili

des-   =   disfare

re-   =   rifare

non-   =   non, il contrario di

Alcuni suffissi utili

-or   =   una persona che, nell’ambito del suo ruolo o lavoro, rende …, fa … o lavora con …

-ador   =   un utensile, strumento, dispositivo o macchina che rende …, fa … o lavora con …

-eria   =   un luogo di lavoro, un negozio o un ufficio

-able   =   capace o degno di essere l’oggetto di un’azione

-eta   =   versione in miniatura, il piccolo di una creatura, abbigliamento intimo

-on   =   versione molto grande, abbigliamento esterno

-ia   =   -ia dopo un sostantivo o aggettivo lo rende un sostantivo astratto

-i   =   diventare, o far diventare

-i   =   utilizzare un utensile, strumento o macchina

-i   =   frazioni

Alcuni termini molto di base

la il, la, lo, i, gli, le
un un, uno, una
me io, me
tu tu, te
el egli/ella, lui/lei
lo esso/essa
on si
nos noi
vos voi
los essi/esse, loro
se se stesso, se stessi
mea mio
tua tuo
nosa nostro
vosa vostro
sua suo, loro
es essere
ave avere
dona dare
dise dire
vade andare
vole volere
pote potere
debe dovere
esta questo
acel quello
tota tutto
cada ciascuno
cadun ciascuna persona
multe molto/i
alga qualche, alcuni
algun una certa persona
poca poco/i
nun nessun
an persino
cual quale, che (riferito a cose)
ce che (congiunzione)
ci che (riferito a persone)
cuando quando
cuanto quanto/i
do dove
como come
perce perché
car poiché
afin affinché
plu più
min meno
ca di (confronto)
e e
o o
ma ma
si se
si! sì!
no! no!
a a
ante davanti a, prima di
asta fino a
con con
contra contro
de di, da
en in
entre fra, tra
estra fuori di
par da (complemento d’agente), per mezzo di
per per
pos dietro, dopo
sin senza
sirca attorno a
su sotto
supra sopra
sur su
tra attraverso
ultra oltre
zero 0
un 1
du 2
tre 3
cuatro 4
sinco 5
ses 6
sete 7
oto 8
nove 9
des 10
sento 100
mil 1000
alo ciao
bon dia buongiorno
bon note buonanotte
como lo vade? come va?
bon buono
mal cattivo
grasias grazie
adio addio
om uomo
fem donna
xica ragazza
xico ragazzo
ami amico
ama amare
odia odiare
oio occhio
vide vedere
orea orecchio
oia sentire, udire
boca bocca
testa testa
mano mano
dito dito
pede piede
colpa colpire
pasea camminare
core correre
gato gatto
can cano
cavalo cavallo
bove bue
porco maiale
gal pollo
avia uccello
pex pesce
flor fiore
arbor albero
pais paese
site città
vila cittadina
casa casa
ofisia ufficio
otel albergo
scola scuola
restorante ristorante
auto automobile
tren treno
avion aereo
barco barca
bisicle bicicletta
gida condurre, guidare
vola volare
viaja viaggiare
sala stanza, camera
seja sedia
table tavolo
leto letto
telefon telefono
entra entrare
sorti uscire
senta essere seduto
usa utilizzare
camisa camicia
pantalon pantaloni
falda gonna
roba vestito
jaca giacca
sapato scarpa
xapo cappello
porta portare, indossare
vesti vestirsi
desvesti spogliarsi
libro libro
jornal giornale
pen penna
nota nota
leje leggere
scrive scrivere
anio anno
mense mese
dia giorno
ora ora
minuto minuto
secondo secondo
tas tazzina
vitro vetro
plato piatto
force forchetta
cotel coltello
culier cucchiaio
carne carne
vejetal verdura
poma mela
orania arancia
pan pane
pasta pasta
ris riso
cosini cucinare
come mangiare
acua acqua
te
cafe caffè
bir birra
vino vino
bevi bere
sol sole
luna luna
pluve pioggia
neva neve
tera terra
mar mare
color colore
roja rosso
orania arancione
jala giallo
verde verde
blu blu
azul azzurro
blanca bianco
negra nero
brun marrone
gris grigio
grande grande
peti piccolo
longa lungo
corta breve
distante lontano
prosima vicino
bela bello
fea brutto
cara caro
barata economico
custa costare
paia pagare
compra comprare
vende vendere
abrida aperto
cluida chiuso

Traduida par George Boeree.

Esta paje es presentada con la lisensa CC Attribution-Share Alike 4.0 International.
Lo ia es automatada jenerada de la paje corespondente en la Vici de Elefen a 22 otobre 2020 (20:54 UTC).